PRINCIPI CNMI PER LA SOSTENIBILITÀ DEL RETAIL  

 

I “Principi CNMI per la sostenibilità del retail (2017)” mettono in luce come sia possibile, in fase di progettazione, individuare soluzioni sempre più rispettose dell’ambiente, della salute delle persone e attente ai consumi energetici, trovando caratteristiche migliorative nei materiali e nelle finiture, nel rispetto dei singoli concept store studiati da ciascun marchio.

Redatto dal centro di ricerche IRCAS (Intl. Research Centre for Applied Sustainability) di Goldmann & Partners con l’avallo dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura ed il patrocinio di Associazione Tessile e Salute, il documento, che riassume in maniera semplice e immediatamente applicabile tutte le pratiche che possono portare ai suddetti risultati, è frutto dell’attività di un Gruppo di Lavoro Tecnico per la Sostenibilità del Retail guidato da Isabella Goldmann di Goldmann & Partners e formato da esponenti di quindici brand italiani della moda tra cui Ermenegildo Zegna, Giorgio Armani, Gucci, Prada, Salvatore Ferragamo, Versace, e del Tavolo di Lavoro per la Sostenibilità che vede la partecipazione, oltre ai brand menzionati, anche di altri rappresentanti di alcune delle maggiori aziende italiane operanti nel settore, [Bottega Veneta, Fendi, Loro Piana, Moncler, OTB, Tod’s e Valentino].

Il fine ultimo è quello di stimolare lo sviluppo di un’architettura degli spazi retail più innovativa e sostenibile, attenta sia al benessere indoor che alla sostenibilità in tutti i suoi aspetti, ambientale ma anche antropica, energetica, economica e gestionale, per citare solo alcuni degli aspetti presi in considerazione dal documento elaborato.

 

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok